brotzu school

spazio riservato al libero scambio di idee, pensieri e parole

34° giornata del campionato di calcio

20/04/2006

La 34° giornata del campionato di calcio, non è stata affatto avara di emozioni. 
Una delle partite più emozionanti è stata quella tra Palermo e Roma. 
I giallorossi in vantaggio per 3 reti a 0, nel secondo tempo si sono fatti recuperare dai rosanero letteralmente scatenati che hanno sfiorato anche la vittoria, cosa che ha fatto anche la Roma negli ultimi minuti, cercando di evitare una clamorosa beffa. La Fiorentina, ha quindi approfittato del mezzo passo falso della diretta concorrente per un posto in champions league. 
I ragazzi di Prandelli, hanno infatti battuto per 3 a 1 un Treviso ormai retrocesso, ma deciso a non concedere facili vittorie. Importanti vittorie anche per la Reggina che batte l’Ascoli per 2 a 0 e, per il Chievo, che batte il Messina per 2 a 0. Sembra ormai che l’avventura di Mazzone sulla panchina del Livorno stia per terminare. Gli amaranto hanno infatti perso, all’Olimpico, la partita con la Lazio per 3 a 1. 
In fondo alla classifica, successi importantissimi in chiave salvezza, per l’Empoli che batte il Siena, ed è quasi salvo, e per l’Udinese che batte un Lecce quasi retrocesso. Il Parma, batte una Sampdoria sempre più in crisi, e conquista matematicamente la salvezza. 
Pareggio-beffa per il Cagliari di Nedo Sonetti, impegnato contro la capolista Juventus. I rossoblu hanno infatti subito il goal del pareggio Juventino al 96’. 
I sardi erano passati in vantaggio al 43’ del primo tempo con un rigore segnato da Suazo, concesso per l’atterramento di Langella da parte di Zambrotta. Anche i bianconeri hanno beneficiato del rigore. Sul dischetto è andato Del Piero, ma Chimenti, estremo difensore cagliaritano l’ha neutralizzato. Allo scadere la rete siglata da Cannavaro ha fissato il risultato sull’1 a 1. 
La partita è stata caratterizzata da un finale convulso, che ha visto le espulsioni per protesta, di due giocatori del Cagliari, Abeijon e Langella. L’anticipo, il derby tra Milan è Inter, ha visto la vittoria dei rossoneri.

Stefano Deiana