brotzu school

spazio riservato al libero scambio di idee, pensieri e parole

L’autogestione...Perchè?

24/10/2008

...DEVONO DERIVARE PER IL BILANCIO DELLO STATO ECONOMIE LORDE DI SPESA, NON INFERIORI A 456 MILIONI DI EURO PER L’ANNO 2009, A 1.650 MILIONI DI EURO PER L’ANNO 2010, A 2.538 MILIONI DI EURO PER L’ANNO 2011 E A 3.188 MILIONI DI EURO A DECORRERE DALL’ANNO 2012...

 

a) razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso, per una maggiore flessibilità nell’impiego dei docenti;

 

b) ridefinizione dei curricoli vigenti nei diversi ordini di scuola anche attraverso la razionalizzazione dei piani di studio e dei relativi quadri orari, con particolare riferimento agli istituti tecnici e professionali;

 

 

.... Questi sono due dei punti salienti della riforma che ha scatenato la grande protesta PACIFICA degli studenti con occupazioni (per i più grandi) e autogestioni (per i liceali).Tutta l’Italia è mobilitata e i giornali parlano di occupazioni e manifestazioni a Bologna, Cosenza, Pistoia e Palermo. A Roma la polizia è intervenuta bloccando un corteo che si dirigeva al Senato. Il nostro liceo non è stato da meno e dal giorno 24 Ottobre ha proclamato lo stato di autogestione fino a data da definirsi. Per chi non ha assistito all’assemblea straordinaria e non è rimasto all’autogestione, non si è certamente rimasti con le mani in mano: con grande fantasia sono stati creati numerosi striscioni colorati, appesi fuori dalla scuola dalla parte di viale Colombo, e che molto probabilmente verranno portati alla manifestazione del 30 ottobre alla quale parteciperemo ATTIVAMENTE insieme a scuole dell’hinterland cagliaritano come Siotto, Dettori, Levi ecc...

 

Ecco qual è l’utilità della nostra protesta: non saltare le verifiche o le lezioni con qualche docente particolarmente antipatico, non fare cas... andando in giro per la scuola a far nulla ma garantirci un futuro più o meno roseo che ci consenta di fare l’università nei tempi stabiliti e non in vent’anni perchè non si hanno i soldi per finanziarla. L’Unione Sarda ha pubblicato un articolo riguardo la manifestazione del 24 ottobre in Piazza del Carmine e speriamo che pubblichi anche il nostro comunicato che informa gli organi di stampa sul nostro stato di autogestione.

 

-----j-----