brotzu school

spazio riservato al libero scambio di idee, pensieri e parole

Gli esperimenti nucleari di Mururoa

26/02/2008

Gli esperimenti nucleari di Mururoa 

L’isola di Mururoa è un atollo (isola corallina) dell’oceano Pacifico meridionale. Fa parte delle isole Tuamotu, nella Polinesia francese (TOM). Come quasi tutti gli atolli, è costituita dal cratere di un vulcano apparentemente spento, che, dopo essere stato corroso dagli elementi atmosferici, si è abbassato sotto il livello del mare. Il bordo del cratere emerge dal mare formando uno stretto anello di forma ovale e irregolare, l’atollo vero e proprio, che racchiude una laguna dai bassi fondali. 
Mururoa è divenuta famosa in tutto il mondo per i test nucleari che i francesi vi hanno eseguito nell’estate del 1995, voluti dal presidente Jacques Chirac, nonostante la forte opposizione delle altre isole del Pacifico e dei movimenti ambientalisti e antinucleari di tutto il mondo. Le tensioni sono sfociate in un’accesa rivolta che ha avuto luogo a Papeete (Tahiti), a 1200 km di distanza da Mururoa. Gli esperimenti dei francesi, che scelsero l’atollo per la sua posizione lontana dai centri abitati, iniziarono nel 1966. I numerosi test nucleari  arrecarono gravi danni alla superficie dell’atollo e che furono di conseguenza interrotti nel 1975. Da quel momento fino al 1992, anno in cui venne firmato un trattato di moratoria sugli esperimenti nucleari, sono state effettuate 108 esplosioni sotterranee. Le prove effettuate nel 1995 hanno danneggiato gravemente la parte sommersa dell’isola aumentando la radioattività nell’oceano e hanno causato gravi problemi di salute agli abitanti. Ancora oggi un terzo della popolazione nasce con gravi malattie dovute agli esperimenti nucleari. 
Il governo francese dovrebbe occuparsi di questo grave problema perché è un pericolo sempre costante. 
Jessyka