brotzu school

spazio riservato al libero scambio di idee, pensieri e parole

Laura Pausini, icona della musica Italiana

14/10/2009

Laura Pausini è una delle cantanti, o forse la cantante, con maggior successo in Italia. 
La sua musica viene principalmente ascoltata dai giovani, che spesso si ritrovano nelle parole dei suoi più grandi successi proprio perché hanno vissuto quell’evento; ma ha comunque successo anche tra le persone della terza età. 
Il suo genere musicale è racchiuso sotto l’etichetta del pop. Le sue canzoni sono per lo più melodiose, canticchiabili e molto ritmate.
Il tour mondiale 2009 di Laura Pausini, parte da Torino il 5 marzo, e svolge moltissime tappe fino ad arrivare addirittura in Australia. La giovane cantante canta appunto in trenta tappe europee prima di approdare negli Stati Uniti, in Canada, in America Latina e in Australia. Ancora una volta dunque, Laura Pausini ha fatto centro; col suo nuovo album "Primavera In Anticipo" vince in soli due mesi dalla pubblicazione due dischi di platino e il suo singolo "Invece No" inizia ad essere trasmetto a rotazione continua in tutte le maggiori radio italiane.  
Laura Pausini canta con i maggiori artisti mondiali, tra i quali ritroviamo: Biagio Antonacci, Luciano Pavarotti, Andrea Bocelli, Michael Buble, Helene Segara, Juanes, Tiziano Ferro, Miguel Bosè, James Blunt, Renato Zero, Michael Jackson e tante altre icone della musica. 
Il suo ultimo successo viene pubblicato il 27 settembre di questo anno, con il titolo di "Con la musica alla radio". Subito ottiene un record di ascolti senza precedenti: viene trasmesso nelle maggiori radio italiane e tradotto in varie lingue tra cui spagnolo, inglese e francese.  
Il suo nuovo album, contenenti tre inediti e il concerto live in Cagliari, uscirà il 27 novembre. Laura Pausini ha appunto annunciato al concerto che avendo trovato il suo amore in Sardegna il suo prossimo CD/DVD sarà caratterizzato dal live del suo concerto del 25 agosto a Cagliari. 
Laura Pausini è un talento quasi unico che riesce ad emozionare e a divertire con le sue canzoni, scritte interamente da lei, o come nell’album "Io Canto", da importanti icone musicali come Lucio Battisti, Claudio Baglioni, Riccardo Cocciante e tanti altri.. 

  http://www.filestube.com/49a2fee1e50bd96403ea/go.html  

Aldostefano Marino

Aidan Chambers arriva a scuola

18/11/2009

Il 17 Novembre, viene invitato a venirci a trovare a scuola uno scrittore di nota popolarità in America, Aidan Chambers. 
Finché la mia professoressa di lettere non mi ha parlato di questo scrittore io non avevo la più pallida idea di chi potesse essere. 
Aidan Chambers nato nel 1934 in una famiglia di minatori, è stato insegnante e monaco prima di fondare con la moglie una casa editrice e dedicarsi a tempo pieno alla letteratura. 
Inizialmente si è dedicato alla narrativa per ragazzi, successivamente ha iniziato a scrivere nel 1975 per giovani adulti. 
I due libri che ho avuto piacere di leggere sono stati "Quando eravamo in tre"e "Questo è tutto". 
Il primo libro rientra nella narrativa per ragazzi mentre il secondo viene consigliato ad un pubblico di giovani lettori adulti. Ognuno dei due libri ha una trama molto interessante e particolarmente coinvolgente. 
"Quando eravamo in tre", racconta l’amicizia di un ragazzo molto confuso che decide di abbandonare la sua famiglia e la sua fidanzata per riflettere sulla sua vita, e andare a lavorare in un piccolo borgo di campagna. Qua fa amicizia con una ragazza, tutto tra loro procede bene, almeno finché un terzo ragazzo compare dal nulla e pare che tutto ciò che racconta è frutto della sua immensa immaginazione. Un libro avvincente che si legge rapidamente.
"Questo è tutto" la storia di un’adolescente che ormai vicina all’età media in cui la maggior parte delle ragazze perdono la verginità, decide di fare una liste e selezionare il fortunato ragazzo che per primo risponderà alle sue fanatiche esigenze. I dettagli e la pignoleria con il quale vengono descritte le cosiddette “scene di sesso” risultano spesso irritanti e estremamente esagerate, sia per un pubblico di quattordicenni che per un pubblico di diciannovenni. 
Mi aspettavo un uomo grasso, trasandato e con la sigaretta in bocca, ma quando si è presentato non ha rispecchiato l'immagine che mi ero fatto di lui. 
Aidan Chambers si è presentato a scuola alle quattro del pomeriggio e ha iniziato la sua presentazione in maniera estremamente simpatica, con tanto di rompicapo e simpatici indovinelli su ciò che siamo e che non crediamo di essere o viceversa. Dopo averci esposto una presentazione di se stesso, ha lasciato del tempo per porci delle domande a cui ha dato risposte ferme, motivate e anche molto simpatiche, soddisfando ogni tipo di curiosità. 
Si è dimostrato molto disponibile ad autografare libri e a scattare fotografie insieme a noi. 
Penso dunque che la sua visita sia stata assolutamente un piacere, per niente noiosa ed estremamente interessante, e a me, come a tutti gli altri compagni, piacerebbe avere altre esperienze di questo genere.

Aldostefano Marino

per vedere le foto clicca QUI http://giornale.liceobrotzu.it/UserFiles/File/IMG_4157.JPG
QUI http://giornale.liceobrotzu.it/UserFiles/File/IMG_4158.JPG
oppure QUI http://giornale.liceobrotzu.it/UserFiles/File/IMG_4156.JPG

Su "Rai Uno" Gianni Morandi

 

11/11/2009

Gianni Morandi torna su Rai Uno con lo show "Grazie a tutti", quattro puntate in prima serata, in onda dal 8 Novembre. A compiere con Morandi questo viaggio anche due volti cresciuti su Canale 5: il primo è Alessandra Amoroso, nuovo talento conosciuto attraverso la trasmissione "Amici", giovane cantante i cui album sono in cima alla top 10. Il secondo comico è invece Franco Neri, comico ben noto grazie al programma "Zelig". 
Sempre due sono i momenti particolari che caratterizzano il programma. C’è il Concerto a domicilio che Morandi, ogni martedì, svolge a casa di un fortunato estratto a sorte. E vi è anche il Morandi Juke-box, in cui il cantante intona brani sotto richiesta del pubblico a casa. 
Come ospiti in questo simpatico e innovativo programma troviamo: nella prima puntata Gianna Nannini, Micaela Ramazzotti e Neri Marcorè. Nelle puntate successive avrà l’onore di cantare al Teatro delle Vittorie Renzo Arbore, Albano, Renato Zero, Lucio Dalla, Eros Ramazzotti e Laura Pausini. 
I produttori di questo programma non pensavano potesse avere così tanto successo, ma già dalla prima puntata il cantante toscano e i suoi simpatici collaboratori ottengono un audiens sorprendente, pensando addirittura di portare le puntate da quattro a sei. 
Durante il programma, oltre alle due fasi sopraelencate, Gianni Morandi canta in coppia con Alessandra Amoroso tanti suoi brani, tra cui "Grazie Perché" e "In Amore". La giovane cantante di Lecce canterà invece diversi suoi brani presenti nell’album uscito a breve. 
E' in uscita intanto il nuovo album di Gianni Morandi, in cui vi sono presenti due duetti con il giovane talento Alessandra Amoroso.

Aldostefano Marino

Evermore

21/10/2009

Il primo libro della saga "Gli immortali" di Alyson Noel. Una nuova e appassionante lettura per gli amanti del genere Stephenie Meyer. La protagonista è una ragazza di sedici anni di nome Ever, orfana dopo un incidente che aveva coinvolto il padre, la madre, la sorellina e la cagnolina. Prima dell’incidente era una normalissima ragazzina che aveva appena realizzato il suo sogno di entrare nella squadra delle ragazze pon pon; aveva un ragazzo, un’amica del cuore e una bella casa. Tutto ciò che una teenegers della sua età può desiderare. Dopo l’incidente la gemella di suo padre, l’unica parente ancora viva, si prende cura di lei ma non può dedicarle molte attenzioni poichè che fa l’avvocato ed è sempre al lavoro. Dopo essere diventata l’ unica superstite dell’incidente acquista poteri sovrannaturali, come quello di vedere i morti. Questa capacità le consente di parlare con Riley, la sua sorellina che non è andata avanti nell’immaginario ponte della morte che i genitori hanno attraversato; ma lei cercando la sorella, è rimasta bloccata in una sorta di realtà parallela trasformandosi in uno spettro. Un altro potere che viene concesso a Ever è quello di vedere le auree della persone, caratterizzate da diversi colori per capirne il significato; oltretutto riesce a sentire i pensieri, le sensazioni e a vedere le immagini di vita di una persona solo sfiorandola. Per questo evita il contatto di tutte le persone possibili, avendo paura delle conseguenze, così da venir considerata dall’intera scuola una specie di mostro. Tutti questi poteri, da lei considerati orribili punizioni, la portano a non fare amicizie nella nuova scuola. Trova l’affetto solo di due ragazzi in tutto l’istituto nel gruppo dei più "sfigati"; una ragazza stile goth di nome Haven una volta una dolce ballerina ma cambiata a causa del poco affetto datole dai genitori; cerca un’approvazione in tutto quello che fa. L’altro suo amico si chiama Miles, un ragazzo gay e simpaticissimo. Nella nuova scuola arriva un bellissimo ragazzo di nome Damen che col solo tocco riesce a ridurre a silenzio le voci che vorticano nella testa di Ever; le manca il fiato sente il corpo vibrare e capisce di essere veramente innamorata.

Immergendosi in questo mondo di magia e mistero le vengono spontanee domande su Damen e sul suo passato, scoprirà che il suo passato è legato al suo più di quanto non si immagini. Tutto ciò la porterà a fare una scelta che segnerà la sua vita per sempre. Una storia appassionante, romantica e intrigante; degna dei fans di Twilight. Sicuramente da non perdere .

 

me95..

Il Falco e La Colomba

14/10/2009

Liberamente ispirato al racconto "La Badessa di Castro" di Stendhal, "Il Falco e la Colomba" è una storia di passioni e di intrighi nella Roma papalina del ’500.
Giulio Branciforte (Giulio Berruti) è un capitano di umili origini al soldo del Cardinale Pompeo Colonna(Vinceste Riotta), che mira a scalzare Papa Clemente VII (Venantino Venantini) dal soglio pontificio. Elena Campireali (Cosima Coppola), figlia del Signore di Campireali (Franco Oppini) è una ragazza appena uscita dal convento di Castro, dove ha ricevuto la sua educazione. Appartiene ad una ricca famiglia di Albano, fedele a Clemente VII, ed è legatissima alla madre Beatrice (Sabina Began), e a Marietta (Alessandra Barzaghi), la sua fidata cameriera personale. Beatrice ha previsto per la figlia un matrimonio di interesse con il Principe Savelli (Fabio Testi), un potente banchiere.

Giulio ed Elena non potrebbero essere più diversi: per censo, per la rivalità dei rispettivi ambiti sociali, per un destino opposto che pare già scritto.
Eppure si innamorano. Ma la loro storia è destinata a sfidare convenzioni sociali e opportunismi politici. I due si trovano inconsapevolmente al centro del destino dell’Europa intera: sia i Francesi che gli Spagnoli mirano infatti a porre sotto il loro dominio lo Stato Pontificio. Colonna, di cui Giulio è fedele, cercherà in tutti i modi di sfruttare la situazione a suo vantaggio. Fabio Campireali (Davide Paganini), fratello di Elena e acerrimo nemico di Colonna, tenterà di contrastarne le mire.
In mezzo, Giulio e i suoi fedeli amici: Ugone (Adriano Pappalardo), Ferdinando (Alessandro Pess), Armido (Enrico Lo Verso), Ranuccio (Francesco Rossi Salvemini) e Lisetta (Anna Safroncik), da sempre innamorata di Giulio. E dall’altra parte Elena, il cui matrimonio con Savelli è il prezzo per permettere a Fabio di raggiungere i suoi obiettivi.
Quando la loro storia viene alla luce, Giulio ed Elena provano prima a separarsi, ma non potendo stare lontani l’uno dall’altra, decidono di fuggire.
Ed è una fuga disperata e pericolosissima, tra conventi assaltati, boschi, spiagge, città, inseguiti dagli emissari della famiglia di lei, dagli uomini di Savelli, dai soldati di Colonna e dai Papalini. Giulio ed Elena finiscono insomma in un gioco di poteri forti più grandi di loro, dove anche la Chiesa, scomunicando lui e accusando di eresia lei, tenta di separarli. 
In una situazione in cui non ci si può più fidare di nessuno, e il pericolo è sempre in agguato, i due innamorati finiscono per trovare un inaspettato sostegno in Vittoria Colonna (Anna Galiena), illuminata dama di corte, e in Michelangelo Buonarroti, sensibile al loro tormentato amore. Fino a quando la situazione precipita: Roma è invasa dai Lanzichenecchi. E’ il famigerato Sacco. Tra il saccheggio e la disperazione, Giulio ed Elena proveranno a sopravvivere e a difendere il loro amore contro tutto e tutti.

Note di Produzione:
Liberamente tratto da "La Badessa di Castro" di Stendhal, "Il Falco e la Colomba" è ambientato nella Roma papalina del 1500 e racconta della difficile e contrastata storia d’amore tra due giovani di diversa estrazione sociale.
Le problematiche di ambientazione scenografica e logistica del suddetto periodo sono molteplici, riconducibili principalmente alla sovrapposizione architettonica delle varie epoche successive riscontrate nella gran parte delle proposte d’ambienti.
Pertanto il principale problema della produzione congiuntamente alla scenografia è stato quello di individuare delle location importanti per la valorizzazione del periodo storico, ma nello stesso tempo poco inquinate da interventi di epoche successive.
E’ stato svolto un difficile lavoro di scouting che permettesse la realizzazione della serie con sopralluoghi in tutto il territorio italiano; tale fase di ricerca si è protratta per circa quattro mesi fino alla scelta di importanti e preziose location come l’Abbazia di S. Maria di Propezzano, per la prima volta utilizzata come set cinematografico, il Palazzo dei Papi di Viterbo, Palazzo Farnese a Caprarola, Villa d’Este a Tivoli, la splendida Villa i Collazzi di Firenze attribuita a Michelangelo, il centro storico di Pienza e particolari e incontaminati scorci della Val d’Orcia.
Nell’arco delle 24 settimane di riprese sono state utilizzati circa 2000 figurazioni in costume, 1000 presenze di cavalli, carrozze d’epoca, acrobati e controfigure per le scene d’azione. A  questo proposito, per le numerose scene di battaglia presenti nella serie, è necessario sottolineare che è stata effettuata un’importante  preparazione sugli attori che hanno partecipato a lezioni di equitazione e addestramenti di gruppo La gestione di questi grandi numeri ha previsto un’organizzazione produttiva in grado di assecondare le necessità di tutti i reparti e di ottimizzare nello stesso tempo le risorse umane al fine di garantire il perfetto funzionamento delle riprese.  La serie televisiva, collocata al posto della fiction di successo "L’Onore e il Rispetto", fa presumere grandi ascolti, vista la passione degli italiani, constata negli ultimi anni, per le storie in costume, anche se a dirla tutta  è stata collocata per contrastare i recenti eclatanti successi della fiction firmata Rai, Un Medico in famiglia 6. Rimane solo da capire se essa ne abbia realmente i mezzi.

GP

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                                                                                Portas Gemma Rita 

Lo shopping compulsivo

11/11/2009

Lo shopping compulsivo.

Lo shopping compulsivo, ovvero dipendenza dagli acquisti, è un disturbo caratterizzato dall’impulso irrefrenabile di dover acquistare. La tensione crescente, viene alleviata solo comprando; nonostante le possibili difficoltà in campo finanziario, relazionale, lavorativo e psicologico. Poiché non viene assunto nessun tipo di sostanza (come nell’alcolismo o nella tossicodipendenza), viene classificata come dipendenza da comportamento, induce nella società una visione poco critica delle conseguenze che può generare nella vita dei soggetti dipendenti, che lo fanno per ridurre ansia o disagio, proteggendosi dalle proprie paure, senza che fornisca alcuna gratificazione. Dietro la mania, quasi sempre femminile, di comprare potrebbe esserci il timore di apparire poco desiderabili, attraenti. I soggetti affetti da questa patologia sostengono di essere assaliti dall’urgenza di comprare, come in preda ad un’ossessione che li costringe a mettere in atto il comportamento. Secondo gli studiosi, tale disturbo presenta caratteristiche di tipo egosintonico (genera sollievo e piacere dopo l’acquisto) ed egodistonico (crea stress, conseguenze negative e sentimenti di colpa).

RICERCHE E STUDI.

Lo shopping compulsivo rappresenta una strategia per alleviare uno stato depressivo sottostante. Vi sono sentimenti negativi come tristezza, solitudine, frustrazione o rabbia che aumentano la tendenza a fare acquisti, mentre lo shopping stesso è associato ad emozioni piacevoli come felicità, senso di potere e competenza e gli oggetti servono solo a riempire un vuoto di sentimenti positivi ed innalzare l’autostima nel soggetto.

CONSEGUENZE

Lo shopping si configura come disturbo comportamentale quando si verificano queste condizioni:

  • il denaro investito per lo shopping è eccessivo rispetto alle proprie possibilità economiche;
  • gli acquisti si ripetono più volte in una settimana;
  • gli acquisti perdono la loro ragione d’essere: non importa che cosa si compri ciò che conta è acquistare.
  • lo shopping compare come qualcosa di nuovo rispetto alle abitudini precedenti.

                                             me 95...

Happy tree friends

26/11/2008

GLI HAPPY TREE FRIENDS

E’ una serie di cartoni animati creata da Kenn Navarro. Ha fatto il suo debutto su internet con Mondo Mini Shows. Gli episodi hanno una lunghezza variabile, e vedono come protagonisti degli animaletti coloratissimi che, nonostante il loro tenero aspetto, fanno una fine orrenda. Ogni puntata tuttti o quasi tutti i personaggi apparsi muoiono nel modo più cruento possibile, ricordando la miniserie televisiva all’interno dei Simpsons.

DESCRIZIONE

Ogni episodio presenta un titolo che graficamente farebbe supporre che i cartoni animati siano destinati ai bambini. Le puntate durano almeno tre minuti, spesso pochi personaggi si trovano in un singolo episodio. I nuovi episodi sono publicati una volta al mese; le liste delle puntate sono raccolte nel sito ufficiale "happytreefriends.com". In Italia questi personaggi sono diventati famosi grazie alle programmazioni serali e notturne.

I PERSONAGGI

I personaggi sono astuti, teneri e orribilmente scorretti. Sono dolcissimi ma non possono sfuggire al loro orribile destino!!

Ecco i personaggi:

 Cuddles

Non c’è niente di più morbido del pelo di questo tenero coniglietto... e sfortunatamente ce n’è sempre un po’ che svolazza in ogni suo episodio!

 

Toothy

La sola cosa più grande della coda di questo castoro lentigginoso sono i suoi grandi incisivi.

 

Petunia

Questa puzzola non puzza mai, ma non dovreste tenere il naso vicino a questa amichevole creatura.

Nota: ha sempre un’arbre magique al collo.

 

 

 

 

 

 

Giggles

Timida e dolce, le caratteristiche che contraddistinguono questo piccolo scoiattolo sono la sua personalità spumeggiante e le sue risatine.

Vorreste spiaccicarla fino alla morte!

 

Nutty

Questo nervosissimo scoiattolo con un occhio di vetro si caccia sempre nei guai per la sua golosità.

 

Flippy

Mentalmente instabile, questo veterano di guerra scalderà la vostra casa e non lascerà testimoni... preparatevi a morire!!!

 

Lumpy

Sempre isolato dal gruppo, questo stupido alce blu è davvero maldestro.

 

 

 

 

Sniffles

Questo formichiere cervellone è goloso di formiche e mette sempre nei guai il suo naso.

 

 

 

 

Flaky

Ogni volta che c’è una situazione spinosa, questo porcospino pieno di forfora si assicura di essere molto, molto lontano.

 

 

 

Splendid

E’ un uccello, è un aereo, è... uno scoiattolo volante! Questo eroe dei cieli è sempre pronto ad aiutare qualcuno. Non riuscendo a controllare la propria forza, fa più danni che altro.

 

 

 

 

Lifty e Shifty

Questi fratelli cleptomani sono dei procioni che ruberebbero il vostro cuore e ve lo rivenderebbero.

 

 

 

 

Russel

Chiudete i boccaporti quando questa lontra pirata sale a bordo. Ha un bellissimo uncino!

 

Pop

Questo orso paterno ci insegna che c’è sempre spazio all’irresponsabilità parentale.

 

 

 

 

Cub

Astuto e innocente, Pop è stufo di tenere il suo bimbetto fuori dai guai.

 

 

 

 

Handy

Non c’è lavoro troppo pesante per questo castoro carpentiere amputato. Vuole sempre aiutare qualcuno... e dimostra che si può fare tutto con il giusto atteggiamento.

 

 

 

The Mole

State alla larga da questa talpa cieca. Riesce a tirarsi fuori dalle situazioni più disperate. (Attualmente ha un brutto neo sul muso).

 

 

 

 

Mime

Se i fatti gridano più forte delle parole, questo daino muto non smette mai di parlare. Le sue irritanti performance vi lasceranno senza parole.

 

 

 

 

  Disco bear

Questo orso eccentrico ha fiato da vendere! Combina dei guai ogni volta che si muove.

 

 

Cro-marmot

Letteralmente, il primo "personaggio inanimato". Questo mammifero preistorico è congelato, ma riesce a superare questo blocco (di ghiaccio...).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                          

...Gaia-Veronica-Laila... 

HAPPY TREE FRIENDS

19/11/2008

GLI HAPPY TREE FRIENDS

E’ una serie di cartoni animati creata da Kenn Navarro. Ha fatto il suo debutto su internet con Mondo Mini Shows. Sono cartoni con episodi di lunghezza variabile, che raffigurano degli animaletti coloratissimi che, nonostante il loro tenero aspetto, fanno una fine orrenda. Ogni puntata tuttti o quasi tutti i personaggi apparsi muoiono nel modo più crente possibile, ricordando la miniseria televisiva all’interno dei simpson.

DESCRIZIONE

Ogni episodio inizia con dei titoli con una grafica che assomiglia a un libro per bambini. Questi episodi durano almeno tre minuti, spesso pochi personaggi si trovano in un singolo episodio. I nuovi episodi sono publicati una volta al mese; le liste delle puntate sono raccolte nel sito ufficiale "happytreefriends.com". In Italia questi personaggi sono diventati famosi grazie alle programmazioni serali e notturne.

I PERSONAGGI

I personaggi sono: astuti, teneri e orribilmente scorretti. Possono essere dolcissimi ma non possono sfuggire al loro orribile destino!!

Ecco i personaggi:

Cuddles

Non c’è niente di più morbido del pelo di questo tenero coniglietto... e sfortunatamente ce n’è sempre un po’ che svolazza in ogni suo episodio.

 

 

 

 

Toothy

La sola cosa più grande della coda di questo castoro lentigginoso sono i suoi grandi incisivi.

 

 

 

 

Petunia

Questa puzzola non puzza mai, ma non dovreste tenere il naso vicino a questa amichevole creatura.

Nota- ha sempre un’arbre magique al collo.

 

 

 

 

Giggles

Timido e dolce, le caratteristiche che contraddistinguono questo piccolo scoiattolo sono la sua personalità spumeggiante e le sue risatine.

Vorreste spiaccicarla fino alla morte!

 

 

 

Nutty

Questo nervosissimo scoiattolo con un occhio di vetro si caccia sempre nei guai per la sua golosità.

 

 

 

 

 

Flippy

Mentalmente instabile, questo veterano di guerra scalderà la vostra casa e non lascerà testimoni... preparatevi a morire.

 

 

 

 

 

Lumpy

Sempre isolata dal gruppo, questa stupida alce blu è davvero maldestra.

 

 

 

 

 

Sniffles

Questo formichiere cervellone è goloso di formiche e mette sempre nei guai il suo naso.

 

 

 

 

 

Flaky

Ogni volta che c’è una situazione spinosa, questo porcospino pieno di forfora si assicura di essere molto, molto lontano.

 

 

 

 

 

Splendid

E’ un uccello, è un aereo, è... uno scoiattolo volante! Questo eroe dei cieli è sempre pronto ad aiutare qualcuno. Non riuscendo a controllare la propria forza, fa più danni che altro.

 

 

 

 

 

Lifty e Shifty

Questi fratelli cleptomani sono dei procioni che ruberebbero il vostro cuore e ve lo rivenderebbero.

 

 

 

 

 

Russel

Chiudete i boccaporti quando questa lontra pirata sale a bordo. Ha un bellissimo uncino!

 

 

 

 

 

Pop

Questo orso paterno ci insegna che c’è sempre spazio all’irresponsabilità parentale.

 

 

 

 

 

Cub

Astuto e innocente, Pop ha le tasche piene di tenere il suo bimbetto fuori dai guai.

 

 

 

 

 

Handy

Non c’è lavoro troppo pesante per questo castoro carpentiere amputato. Vuole sempre aiutare qualcuno... e dimostra che si può fare tutto con il giusto atteggiamento.

 

 

 

 

The Mole

State alla larga da questa talpa cieca. Riesce a tirarsi fuori dalle situazioni più disperate. (Attualmente ha un brutto neo sul muso).

 

 

 

 

Mime

Se i fatti gridano più forte delle parole, questo daino muto non smette mai di parlare. Le sue irritanti performance vi lasceranno senza parole.

 

 

 

 

Disco bear

Questo orso eccentrico ha fiato da vendere! Combina dei guai ogni volta che si muove.

 

 

 

 

 

Cro-marmot

Letteralmente, il primo "personaggio inanimato". Questo mammifero preistorico è congelato, ma riesce a superare questo blocco (di ghiaccio...).

 

Droga....ne vale realmente la pena??

05/02/2010

Ecstasi, LSD, hashish, cocaina, anfetamine; sono ormai sostanze associate automaticamente al sabato notte, alla vita da discoteca. L’opinione pubblica ha le idee molto chiare su questo argomento: nelle discoteche e nei luoghi di divertimento giovanile viene fatto uso e abuso di stupefacenti, di sostanze che deformano la realtà. È vero. Non è possibile obiettare, i recenti avvenimenti hanno reso inutile ogni tipo di difesa, di "No, non è vero, non sempre e ovunque è così".

A questo punto le domande da porsi sono due: ma era proprio necessario aspettare il morto per intervenire? O lo si sapeva già prima? Ma soprattutto, perché i giovani si drogano? La risposta alla prima domanda è semplice, basta cercarla nelle tasche gonfie di soldi di gestori di locali, negli appunti europei dei politici, nell’indifferenza abulica di poliziotti e/o carabinieri pronti ad accanirsi contro tre ragazzini pescati a fumare una canna, e che di fronte alla moda del "sabato sera" hanno sempre chiuso tutti e due gli occhi.

Soltanto quando la situazione si è fatta irrecuperabile non è stato più possibile far finta di nulla. Come nel caso eclatante del "Number One", nota discoteca del bresciano, che da almeno cinque anni era il centro di smistamento di droghe di ogni tipo. E lo sapevano tutti. Si faccia avanti chi dubitava. Trovato un morto fuori dal locale, "è scoppiato il fenomeno delle droghe leggere", e da lì gli interventi delle forze dell’ordine di cui tutti siamo a conoscenza.

I casi di morti e di malori causati da queste sostanze sono spuntati come funghi in un bosco dopo un temporale, e si è perso il conto degli arresti per spaccio e dei locali chiusi e posti sotto sequestro dalle magistrature.

Per quanto riguarda il perché le risposte potrebbero essere molte, persino una per ogni soggetto interpellato. Voglia di evadere, di sfuggire dalla noia del quotidiano, di sentirsi più forti, più potenti, più fighi.

E allora, giù una "pasta". Giù un "cartone". E il mondo si trasforma.

La vista si annebbia, il battito aumenta, i denti si stringono e le mani hanno voglia di muoversi, si strappano dal corpo, spesso finiscono in faccia a qualche sconosciuto, colpevole solo di essersi avvicinato in quel momento.

Molti lo fanno per moda, come per tutte le cose; dai vestiti, ai telefonini, alla droga. E il mondo si interroga.

I "drogati" secondo la piazza sono sporchi, senza una lira, ladri, barboni, immigrati. Mentre i "drogati" sono anche ragazzi di ricca famiglia, senza preoccupazioni né problemi di alcun tipo. È questa la cosa che turba maggiormente. Non sono più riconoscibili. E si espandono a macchia d’olio. I giovani sono depressi, demotivati, annoiati dalla routine quotidiana, in alcuni casi stanchi di vivere. Ma la colpa di tutto questo è da cercare solamente nei giovani? Non si dia mai la responsabilità, anche minima, ad una società che a i suoi figli offre poco o niente! E i figli stanno, pian piano, morendo.

Gemma Rita Portas 

Il ritratto di Dorian Gray

16/12/2009

Il ritratto di Dorian Gray.

 Uno dei capolavori di Oscar Wilde, uscì originariamente nel Luglio del 1890 e nel 1891 l’autore pubblicò sul The Fortnightly Review una prefazione per rispondere alle polemiche sulla sua opera. Nell’aprile 1891 Wilde fece stampare in volume il romanzo, unendovi la propria prefazione; per motivi commerciali revisionò il romanzo aggiungendovi altri capitoli. Alcuni critici dissero che fu un metodo per rovinare l’opera; poiché, secondo loro, aveva tolto una dose di mistero che li aveva affascinati.

Il protagonista dell’opera è un ragazzo di nome Dorian Gray, la cui la straordinaria bellezza e ingenuità, capace di trasmettere sensazioni uniche a chi lo circonda. Dorian Gray conosce per puro caso un pittore di nome Basil Hallward, che accetta di fargli un ritratto. Lord Henry Wotton, un mentore cinico, avrà un’influenza particolare nella vita del giovane: infatti gli riempie la testa delle sue idee rendendolo un suo piccolo clone. Da Lord Henry vede la bellezza come qualcosa di nuovo e ineguagliabile, stringendo inconsciamente un “patto col demonio” grazie al quale il ritratto sarebbe invecchiato al suo posto.

 Una conoscenza che ha molto influito i suoi modi di pensare è stata l’attrice Sybil Vane in cui ha riconosciuto un grande talento per quanto riguarda  la recitazione. Dopo una fugace storia d’amore, terminata col suicidio della ragazza, Dorian nota che col passare del tempo e con le brutali azioni che compie il quadro muta espressione.

Spaventato dalla forma che il suo quadro sta prendendo, decide di rinchiuderlo in una stanza in modo che nessuno possa vederlo.

Durante la visita del pittore Basil decide di svelargli il segreto ma preso dal rimorso lo uccide. A causa di tutte queste malevole azioni  il ritratto assume un’espressione ancora più cattiva.

Finché un giorno, stanco del peso che il ritratto gli faceva sentire, lacera il quadro con il coltello; uccidendosi a sua volta.

 

 

 

                                                                                                                                                                   me 95.                                         

Salviamo gli Slender Loris



Lo Slender Loris è un piccolo primate notturno diffuso solo nelle foreste pluviali e tropicali del Sud dell’India e nello Sri Lanka. Lo Slender Loris può essere lungo dai 15 ai 25 centimetri, ha lunghe e sottili zampe e una piccola coda. Il suo peso può variare dai 275 ai 348g. La sua testa rotonda è dominata da due grandi occhi e da un lungo naso che termina a forma di cuore. Gli occhi sono circondati da cerchi di pelliccia marroni o neri, mentre il ponte del naso è bianco; le orecchie sono grandi e rotonde. Il suo mantello è rosso-marrone o grigio-marrone sul dorso e bianco sul suo petto e ventre. 
Gli Slender Loris trascorrono la maggior parte della loro vita tra gli alberi e i loro movimenti sono lenti e precisi; solitamente dormono in un albero cavo. L’accoppiamento avviene due volte l’anno, in aprile-maggio e ottobre-novembre. La gestazione varia dai 166-169 giorni, dopo i quali nasce un cucciolo, o raramente due. La vita dello Slender Loris può durare dai 12 ai 15 anni. 
Questi piccoli animaletti sono in grado di vivere in foreste secche e umide, così come nelle pianure e negli altipiani, ma spesso preferiscono stabilirsi in luoghi caratterizzati da vegetazioni spinose in cui essi possono facilmente sfuggire ai predatori e trovare il vasto assortimento di insetti che è alla base della loro dieta. Gli Slender Loris sono infatti prevalentemente insettivori, ma mangiano anche foglie, fiori e germogli. 
Alcune persone credevano che da alcune parti del corpo dello Slender Loris si potessero ricavare alcuni medicinali o pozioni magiche e questa è una delle cause che sta portando gli Slender Loris all’estinzione. Anche la distruzione del loro habitat è uno dei tanti motivi. Non si sa precisamente quanti esemplari di Slender Loris sopravvivono allo stato selvatico. Fino a poco tempo fa non si dedicava molta attenzione alla situazione degli Slender Loris, ma ora si sta dimostrando grande interesse per questa specie e molti studi sono in corso. Il governo indiano ha persino emanato delle leggi a protezione degli Slender Loris, ma non si è ancora potuto notare alcun miglioramento.
 
Spooky!

Uno spunto…per una gita scolastica

Uno spunto…per una gita scolastica

 

 

 

 

Quante volte ci rendiamo conto di conoscere così poco la nostra isola? Così anche le gite scolastiche possono darci l’opportunità di conoscere la nostra storia. Un idea interessante potrebbe essere la visita al tempio di Antas e alle Grotte di Su Mannau, collegati da un sentiero che passa per il bosco. Il tutto si trova nei pressi dalla località di Fluminimaggiore. Il tempio, sorto nel 500 a .C, è dedicato al Sardus Pater, in sardo Babai, è una notevole testimonianza artistica dei punici e dei latini. Frequentato da indigeni prima della dominazione cartaginese, la valle del tempio divenne crocevia di commerci per l’importanza geo-mineraria. Nel periodo punico il santuario era riccamente ornato di mosaici e all’esterno era decorato da vivaci colori. Solo sotto Caracalla, l’imperatore, sulle rovine del tempio punico, venne fatto erigere il tempio romano di cui oggi sono visibili i resti, tranne per la scalinata che è punica.

 

 

 

 

 

La grotta di Su Mannau invece ricopre un ruolo importante nella speleologia. I nuragici 3000 anni fa praticavano il culto delle acque e ciò è possibile dedurlo dai frammenti di ex-voto, ritrovati nella parte più antica. Questo è fondamentale per comprendere come la storia di Antas fosse collegata alla grotta dove si praticava il culto delle acque. Il percorso si sviluppa quasi completamente su passerelle da dove si potranno osservare diverse forme di concrezioni, stalattiti, stalagmiti, piccole cascate e verdi laghetti. All’interno scorrono due fiumi che proseguono per due rami diversi, uno quello turistico e quello speleologico, raccomandato a chi ama le grandi avventure e ad esperti.

 

 

Chiara Murru & Annacarla Angius

 

HAPPY TREE FRIENDS

26/11/2008

GLI HAPPY TREE FRIENDS

E’ una serie di cartoni animati creata da Kenn Navarro. Ha fatto il suo debutto su internet con Mondo Mini Shows. Sono cartoni con episodi di lunghezza variabile, che raffigurano degli animaletti coloratissimi che, nonostante il loro tenero aspetto, fanno una fine orrenda. Ogni puntata tuttti o quasi tutti i personaggi apparsi muoiono nel modo più crente possibile, ricordando la miniseria televisiva all’interno dei simpson.

DESCRIZIONE

Ogni episodio inizia con dei titoli con una grafica che assomiglia a un libro per bambini. Questi episodi durano almeno tre minuti, spesso pochi personaggi si trovano in un singolo episodio. I nuovi episodi sono publicati una volta al mese; le liste delle puntate sono raccolte nel sito ufficiale "happytreefriends.com". In Italia questi personaggi sono diventati famosi grazie alle programmazioni serali e notturne.

I PERSONAGGI

I personaggi sono: astuti, teneri e orribilmente scorretti. Possono essere dolcissimi ma non possono sfuggire al loro orribile destino!!

Ecco i personaggi:

Cuddles

Non c’è niente di più morbido del pelo di questo tenero coniglietto... e sfortunatamente ce n’è sempre un po’ che svolazza in ogni suo episodio.

 

 

 

 

Toothy

La sola cosa più grande della coda di questo castoro lentigginoso sono i suoi grandi incisivi.

 

 

 

 

Petunia

Questa puzzola non puzza mai, ma non dovreste tenere il naso vicino a questa amichevole creatura.

Nota- ha sempre un’arbre magique al collo.

 

 

 

 

Giggles

Timido e dolce, le caratteristiche che contraddistinguono questo piccolo scoiattolo sono la sua personalità spumeggiante e le sue risatine.

Vorreste spiaccicarla fino alla morte!

 

 

 

Nutty

Questo nervosissimo scoiattolo con un occhio di vetro si caccia sempre nei guai per la sua golosità.

 

 

 

 

 

Flippy

Mentalmente instabile, questo veterano di guerra scalderà la vostra casa e non lascerà testimoni... preparatevi a morire.

 

 

 

 

 

Lumpy

Sempre isolata dal gruppo, questa stupida alce blu è davvero maldestra.

 

 

 

 

 

Sniffles

Questo formichiere cervellone è goloso di formiche e mette sempre nei guai il suo naso.

 

 

 

 

 

Flaky

Ogni volta che c’è una situazione spinosa, questo porcospino pieno di forfora si assicura di essere molto, molto lontano.

 

 

 

 

 

Splendid

E’ un uccello, è un aereo, è... uno scoiattolo volante! Questo eroe dei cieli è sempre pronto ad aiutare qualcuno. Non riuscendo a controllare la propria forza, fa più danni che altro.

 

 

 

 

 

Lifty e Shifty

Questi fratelli cleptomani sono dei procioni che ruberebbero il vostro cuore e ve lo rivenderebbero.

 

 

 

 

 

Russel

Chiudete i boccaporti quando questa lontra pirata sale a bordo. Ha un bellissimo uncino!

 

 

 

 

 

Pop

Questo orso paterno ci insegna che c’è sempre spazio all’irresponsabilità parentale.

 

 

 

 

 

Cub

Astuto e innocente, Pop ha le tasche piene di tenere il suo bimbetto fuori dai guai.

 

 

 

 

 

Handy

Non c’è lavoro troppo pesante per questo castoro carpentiere amputato. Vuole sempre aiutare qualcuno... e dimostra che si può fare tutto con il giusto atteggiamento.

 

 

 

 

The Mole

State alla larga da questa talpa cieca. Riesce a tirarsi fuori dalle situazioni più disperate. (Attualmente ha un brutto neo sul muso).

 

 

 

 

Mime

Se i fatti gridano più forte delle parole, questo daino muto non smette mai di parlare. Le sue irritanti performance vi lasceranno senza parole.

 

 

 

 

Disco bear

Questo orso eccentrico ha fiato da vendere! Combina dei guai ogni volta che si muove.

 

 

 

 

 

Cro-marmot

Letteralmente, il primo "personaggio inanimato". Questo mammifero preistorico è congelato, ma riesce a superare questo blocco (di ghiaccio...).



Il pastore tedesco

19/11/2008

Il pastore tedesco è un cane di taglia media, leggermente allungato, forte e ben muscoloso. Il carattere è equilibrato, dai nervi saldi e sicuro di sè, di indole normalmente tranquilla con i familiari, non si può però dire lo stesso del suo rapporto con altri animali ed umani estranei. È docile, caratterizzato da buona combattività, tempra e coraggio, caratteristiche che lo rendono facilmente addestrabile a tutti gli impieghi, dalla guardia alla difesa, dalla pastorizia all’accompagnamento.

La testa è cuneiforme e la fronte leggermente convessa quasi senza solco mediano. Ha occhi a mandorla molto scuri. Le orecchie sono erette, a punta e rivolte in avanti, il naso è diritto, con tartufo di colore nero. La mascella e la mandibola sono forti. Possiede 42 denti con chiusura a forbice. Ha un collo e un dorso robusto.

L’altezza al garrese, per i maschi, è tra i 60 e i 65 cm ed il peso va dai 30 ai 40 Kg. Per le femmine l’altezza è tra 55 e 60 cm con peso tra 22 e 32 Kg.

Il cucciolo ha bisogno di moltissima socializzazione verso altri cani e animali, persone,e necessita di circoscrivere dei luoghi particolari (strade trafficate per abituarlo ai rumori e ai veicoli etc) ,non è un cane per principianti ed è utile per il proprietario seguire insieme un corso di addestramento . Non bisogna usare metodi severi perché potrebbe diventare testardo oppure un cane terrorizzato e sottomesso. Il miglior addestramento è quello : terra, resta, riporto. Non è opportuno invece l’addestramento alla difesa, in quanto può causare disagio sia al proprietario che agli estranei: il ruolo ideale della razza è quello di cane da compagnia,se abituato ad amare ed essere dolce, è un "cucciolone" anche da adulto.

Federika Loi

 

musika

Sex Pistols sono stati uno dei più influenti gruppi punk-britannici e una grande icona dell’ondata punk77.

L’inizio del gruppo risale al 1975 e fu fondato a Londra. Originariamente era composto dal cantante Johnny Rotten, dal chitarrista Steve Jones, dal batterista Paul Cook e dal bassista Glen Matlock, poi sostituito da Sid Vicious (morto per un overdose a soli 21 anni a New York). sid vicious, siccome non sapeva ancora suonare, veniva sostituito nella casa discografica dal vero bassista : glen matlock , mentre nei live aveva una forte funzione scenica e suonava lui senza l’aiuto del vecchio bassista del gruppo. Anche se la loro carriera durò solo tre anni, pubblicando solo quattro singoli e un album in studio, i Sex Pistols vennero descritti dalla BBC ( un’azienda pubblica : la British Broadcasting Corporation)come «la sola punk rock band inglese».  Il gruppo è spesso indicato come il fondatore del movimento punk britannico e primo ad aver aperto la diversità con il rock ’n’ roll.

Green Day sono un gruppo punk-rock statunitense, formatosi a Berkeley nel 1989 e composto da tre membri : Billie Joe Armstrong (chitarra e voce) , Mike Dirnt (basso e voce secondaria) e Tré Cool (batteria). Originariamente il gruppo si chiamava Sweet Children (dove alla batteria c’era Al Sobrante), poi con l’arrivo di Trè Cool cambiarono il nome in Green Day. La loro carriera iniziò nel 1990 con l’album: "1.039 Smoothed out slappy hours", l’anno seguente venne pubblicato l’album "Kerplunk", nel 1994 (il terzo album) "Dookie", iniziò ad avere molto più successo dei precedenti, il quarto ("insomniac") fu il più difficile perchè il matrimonio di Billie Joe sottrasse del tempo...(venne pubblicato nel 1995)...poi a seguire nel ’97 con "Nimrod",nel 2000 l’album "Warning", a seguire nel 2001 l’album "shenanigans" e nel 2004 i Green Day fecero l’album che gli diede più successo : "American Idiot", a cui consegnarono un grammy award, per l’album più Rock del 2004. 

Tra i gruppi di punta della scena punk revival, hanno anche contribuito al successo del genere negli anni novanta, insieme a blink-182,(una bravissima band, con la quale fecero anche un tour nel 2002, chiamato pop disaster), Offspring e Rancid .  60 milioni di dischi sono stati venduti, di cui 22 milioni nei soli Stati Uniti e la vittoria di tre Grammy Awards (Miglior Album Alternativo per Dookie, Miglior Album Rock per American Idiot e Record of the Year per la canzone Boulevard of Broken Dreams), sono risultati tra i musicisti di maggior successo della scena punk.